venerdì 12 maggio 2017

MIGHTY FM 8x17 - SPRING ATTITUDE FESTIVAL 25-27 maggio 2017, ROMA


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Abbiamo già detto di come MIGHTY FM a un certo punto della sua programmazione stagionale cominci a seguire degli appuntamenti fissi. L’abbiamo fatto le settimane scorse col Primavera Sound Festival di Porto in tempo utile, si spera, per invogliare qualcuno ad andarci ed ora continuiamo con un evento a cui partecipiamo dal 2014, lo SPRING ATTITUDE FESTIVAL di Roma. Più vicina nel tempo e nello spazio, la rassegna si svolgerà come sempre alla fine di maggio e specificatamente da giovedì 25 a sabato 27. Giunto a tre giornate già da due edizioni, lo Spring Attitude Festival si conferma come un appuntamento prelibato per gli appassionati non solo di musica elettronica ma anche di speciali live audio/video e performance/installazioni che esaltano le potenzialità del digitale. Grandi nomi di comprovato successo si affiancano a quelli più promettenti del momento senza dimenticare le frange più sperimentali e soprattutto dando spazio a tante realtà italiane, che siano musicisti, collettivi di video-artisti o dj. Come spesso accade ogni edizione presenta delle piccole novità: quella di quest’anno (e a nostro avviso benvenuta) è l’ulteriore ‘radicamento residenziale’, per così dire. Se il 2016 aveva visto il passaggio da MACRO/Pelanda a MAXXI/Ex Caserme Guido Reni mantenendo però la serata di punta del sabato allo Spazio900, quest’anno tutte le serate avranno luogo nel raggio di pochi comodi metri. Si parte giovedì 25 dal meraviglioso spazio del Museo per le Arti del XXI Secolo (Lobby, Auditorium e Piazzale) per poi attraversare la strada e perdersi nei meandri dell’ora ribattezzato Guido Reni District che, tra viali capannoni e radure, conterrà i due palchi principali (Jäger e RBMA) a cui domenica pomeriggio si aggiungerà il Jungle stage all’aperto. Ah, dimenticavamo gli artisti…
Con Jenny Hval (❤), Huerco S., Max Cooper, Radian, Grischa Lichtenberger, Moscoman, IISO, Nite Jewel, Suuns, Forest Swords, Nathan Fake, Bonzai, Jon Hopkins, Tommy Genesis, Powell, Lady Leshurr, Wrongonyou, Chassol, Drink to Me, Yussef Kamaal, Sailor & I, Romare, Nan Kolè e Clap! Clap!
Applausi!

venerdì 28 aprile 2017

MIGHTY FM 8x16 - NOS Primavera Sound Festival, Porto - Seconda Parte


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Dopo la prima parte di due settimane fa, procediamo dunque a rivelare, raccontare e soprattutto ascoltare chi si esibirà quest'anno al NOS PRIMAVERA SOUND FESTIVAL di Porto, versione ridotta e più 'polleggiata' del mastodontico evento barcellonese. Con un programma che per la prima volta si differenzia leggermente da quello catalano anche per i grandi nomi, il NOS andrà in scena il weekend successivo, l'8-9-10 giugno come sempre nella cornice bucolica del Paque da Cidade. Abbiamo già parlato di chi vedremo suonare nella prima e più rilassante giornata, dove sui due palchi principali si alterneranno 'solo' otto artisti (punte di diamante Justice e Run the Jewels). Abbiamo anche ascoltato la stragrande maggioranza delle band del venerdì lasciandone fuori solo tre, ed è da lì che riprenderemo per scivolare poi nell'ultima giornata che speriamo sempre sia senza pioggia! Con Swans, Teenage Fanclub, Whitney, Against Me!, Aphex Twin, Bicep, The Black Angels, Death Grips, Elza Soares, Evols, The Growlers, Japandroids, Lady Wray, Make Up, Metronomy, Mitski, Núria Graham, Operators, Sampha, Tycho, Wand, Weyes Blood. Più gli altri due nomi italiani scelti per apparire allo showcase del Primavera Pro, Shijo X e Wrongonyou, ma meno gli Shellac...per principio! In collaborazione con Sfera Cubica e A Buzz Supreme.

sabato 22 aprile 2017

MIGHTY FM 8x15 - JENS LEKMAN "life will see you now"


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Eccezionalmente di sabato pomeriggio causa delay pasqualino, MIGHTY FM torna in diretta in gioiosa attesa del concerto di JENS LEKMAN in arrivo nella nostra città per presentare il nuovo album, "Life Will See You Now". Dopo quasi 5 anni di silenzio discografico, il cantautore svedese che abbiamo iniziato ad amare 'quando l'indie era indie', supera le secche della delusione amorosa e di una certa aridità creativa regalandoci un disco pieno di ritmo e leggerezza, di vignette narrate con acume, umorismo e sensibilità da grande storyteller: un disco di canzoni squisitamente pop. Un disco liberatorio dunque, e sarà proprio nella serata del 25 aprile al Locomotiv Club che potremo concludere in bellezza anche la nostra giornata della Liberazione :) Nativo di un sobborgo di edilizia popolare alla periferia di Göteborg - fulgido esempio della socialdemocrazia svedese, Jens si avvicina alla musica da adolescente rivelando un talento estremamente prolifico: tra CD-R autoprodotti e fraintendimenti identitari, il primo album del 2004 "When I Said I Wanted to Be Your Dog" riscuote un buon successo in Europa e negli USA anche grazie al biglietto da visita della Secretly Canadian, etichetta che si era già distinta per la qualità dei suoi artisti, da Songs : Ohia a Scout Niblett. Da lì una costante produzione punteggiata di ep, live e altri due album fino ad una pausa di riflessione nel 2014 quando il nuovo disco appena ultimato venne cestinato. Sentendo di aver quasi 'gettato la spugna' Jens ha rimesso in discussione tutto il processo creativo attraverso progetti quali Postcards e Ghostwriting ed eccoci qua a goderne i frutti: "Life Will See You Now", un lavoro che torna alle ragioni del fare musica con rinnovato entusiasmo e uno sguardo quasi pacificato sui dolori del cuore che tanto bene sa cantare. Con José Gonzàlez, The Radio Dept., Tracey Thorn, El Perro del Mar, The Magnetic Fields, The Lucksmiths, Belle and Sebastian, Shout Out Louds, Arthur Russell, I'm from Barcelona, Architecture in Helsinki e Margherita Vicario.

mercoledì 12 aprile 2017

MIGHTY FM 8x14 - NOS Primavera Sound Festival, Porto - Prima Parte


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
MIGHTY FM ha un ritmo annuale il quale prevede che a un certo punto parta un calendario festivaliero da cui non sgarra mai (o quasi, vedi il mancato appuntamento con Elita ma vabbè...) e dunque, con un anticipo ragionevole per dare tempo agli indecisi e per dare tutte le informazioni finora disponibili a chi ha già il biglietto in tasca, ecco che arriva la prima parte dello speciale sul NOS Primavera Sound Festival che si svolgerà a Porto dall'8 al 10 giugno prossimi venturi. Come i nostri ascoltatori ben sanno, il fratello minore del mega-evento barcellonese -che ha luogo la settimana prima -, è diventato tappa fissa per MIGHTY FM a partire dalla sua seconda edizione nel 2013. Quella che avrà luogo lungo le vallate e colline del Parque da Cidade con vista sull'oceano di Matosinhos sarà quindi la sesta: un'età, quella dei 6 anni, in cui si acquista più indipendenza ed autonomia ed infatti per la prima volta ci sono differenze rilevanti rispetto al cartellone catalano. Se finora il principio base era che tutti gli artisti che si esibiscono a Porto suonano anche a Barcellona tranne qualche band portoghese in rappresentanza dell'enorme fermento musicale lusitano, quest'anno c'è qualche eccezione riguardante nomi internazionali come Justice, Julien Baker, Richie Hawtin e Mano Le Tough che appunto parteciperanno solo al NOS di Porto. C'è anche da dire che molti dei nomi di Barcellona non ci sono perché vengono contesi e ripartiti tra altri grandi festival portoghesi - Super Bock Super Rock, NOS Alive e Vodafone Paredes de Coura - così perlomeno il pubblico locale (e a volte anche noi che quest'anno andremo anche a Coura) potrà recuperare altrove i grandi assenti. In questa nostra prima puntata dunque daremo queste e tante altre notizie più o meno interessanti ascoltando metà cartellone ed anche qualche nome nostrano tra quelli selezionati al prestigioso Primavera Pro, showcase di band emergenti dedicato agli addetti ai lavori dell'industria musicale che si svolgerà in contemporanea al Primavera di Barcellona. Con Samuel Úria, Cigarettes After Sex, Rodrigo Leão & Scott Matthew, Grandaddy, Flying Lotus, Miguel, Run the Jewels, Justice, First Breath After Coma, Cymbal Eat Guitar, Angel Olsen, Julien Baker, Jeremy Jay, Bon Iver, Nikki Lane, Hamilton Leithauser, King Gizzard & The Lizard Wizard, Mano Le Tough, Nicolas Jaar, Pond, Royal Trux, Skepta, Sleaford Mods, Persian Pelican e...IOSONOUNCANE. In collaborazione con Sfera Cubica e A Buzz Supreme.

mercoledì 22 marzo 2017

MIGHTY FM 8x13 - SOULWAX "from dewee"


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
La progressiva commistione tra indie/alt-rock ed elettronica/clubbing è un processo che abbiamo vissuto in prima persona e abbracciato con entusiasmo, un'evoluzione musicale esaltante di cui i SOULWAX sono stati i principali artefici. I fratelli Stephen e David Dewaele, belghi fiamminghi di Gand/Gent/Ghent (iper)attivi dal 1995, hanno presto scoperto la passione per la manipolazione dei suoni elevando la categoria del 'remix' a livelli inediti: il loro marchio di fabbrica ha trasformato pezzi indie-rock in cosiddetti 'dancefloor anthems', meglio se suonati da loro stessi come 2manydjs. Coinvolti in decine di progetti diversi, i Dewaele Bros. hanno dedicato gran parte dei loro sforzi nel creare DEEWEE: "un edificio, uno studio, un'etichetta, una collezione di dischi e una casa editrice". Uno spazio che ospita 60.000 vinili e un numero incalcolabile di strumenti e apparecchiature musicali (molti dei quali rarissimi), una casa per i musicisti ospiti, un piccolo museo. Perciò un album di materiale originale a 13 anni di distanza da "Any Minute Now" (se si esclude la colonna sonora per "Belgica" dell'anno scorso) non poteva che chiamarsi "FROM DEEWEE"; sicuramente un evento non solo in sé ma per il concetto alla base del disco e la sua magistrale esecuzione. I Soulwax si sono sempre distinti per un grande senso dell'umorismo e per una vena di follia che li ha portati a realizzare un'impresa tecnicamente incredibile: dopo un tour nel in cui la nuova band - incentrata su tre batteristi - ha rodato il nuovo materiale, dopo prove su prove e una pianificazione certosina, il 7 febbraio scorso tutti pezzi sono stati suonati in un'unica esecuzione continua la cui registrazione è diventata il disco...'buona la prima' insomma! Mixato e completato a tempo di record "FROM DEWEE" uscirà il 24 marzo e verrà immediatamente 'portato' on the road in un tour europeo che parte il 29 marzo proprio dai Magazzini Generali di Milano. Ascolteremo quindi il nuovo album cercando di raccontare l'intensa carriera dei fratelli Dewaele con la loro produzione precedente, i più famosi 'Soulwax remix' per quasi 2 ore di musica! Con Kylie Minogue, Ladytron, LCD Soundsystem, MGMT, Gossip, Klaxons, Hot Chip, Die Verboten, Gorillaz, Kursat 9000, Erasmus, Warpaint e Chloë Sevigny. Un ringraziamento speciale a Spin-Go! e Club Nation.

mercoledì 8 marzo 2017

MIGHTY FM 8x12 - LISBOA DANCE FESTIVAL 10-11 marzo, Lisbona


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
MIGHTY FM torna nella capitale lusitana per un assaggio di primavera e, giusto per non farsi scappare niente, assomma a tutte le possibili gradevoli attività locali anche una delle sue preferite: assistere a un festival musicale! Il LISBOA DANCE FESTIVAL seconda edizione si svolgerà venerdì 10 e sabato 11 marzo presso LX FACTORY, punto di riferimento della cultura urbana della città. Questa'area nel quartiere di Alcântara (sotto il ponte rosso, per capirci :)) fu scelta a metà dell'800 per costruirvi un grande stabilimento sede di industrie tessili e tipografiche. Dopo un periodo di abbandono, lo spazio è stato trasformato in una isola creativa occupata da piccole imprese e professionisti della moda, pubblicità, comunicazione, multimedia, arte, architettura, musica ecc. generando una realtà molto dinamica in continuo mutamento ed arricchimento, che spinge moltissimi visitatori a riscoprire questa zona della città. Una fabbrica di esperienza dove è possibile intervenire, pensare, produrre, presentare idee e prodotti in un luogo che è di tutti e per tutti. Perciò risulta naturale pensare LX Factory come casa per il Lisboa Dance Festival, la cui programmazione quest'anno è curata da Branko e Moullinex. Il primo (già visto al Vodafone Mexefest) è l'anima dei Buraka Som Sistema - espressione musicale del melting pot razziale delle periferie, il secondo produttore e dj remixer discopop. Dove Branko rappresenta l'emisfero sud, l'afro-brazil che sta conquistando anche tanti producer di casa nostra, e Moullinex rappresenta la cultura musicale più occidentale e patinata, se vogliamo. Alla base del progetto c'è un concetto progressista in cui i linguaggi moderni della musica elettronica (House, Techno, Afro) si fondono con la Disco e l'Hip Hop, unendosi per lanciare un nuovo format di festival corredato da dibattiti, workshop e un'area market che esprimano la molteplicità della cultura urbana contemporanea. Tra ospiti invitati dai curatori - tra cui anche il 'nostro' Clap! Clap! - e grandi nomi del clubbing contemporaneo ascolteremo Hercules & Love Affair, Marcel Dettman, Mount Kimbie, George FitzGerald, Jessy Lanza, Hunee, TOKiMONSTA, Mai Kino, Holy Nothing, LINCE, Clap! Clap! e ovviamente Branko & Moullinex.

mercoledì 22 febbraio 2017

MIGHTY FM 8x11 - FUFANU "sports"


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Islanda terra di ghiaccio, vulcani e musicisti. Sarà per combattere il freddo e il buio che tanta parte della popolazione decide di fare musica invece che soccombere all'alcolismo? Be', dopo Björk, Mùm, Sigur Ròs e tanti altri bei nomi generalmente legati alla scena elettronica, i FUFANU sono una ventata di aria fresca (...), non tanto per l'originalità della loro proposta ma per il genere: un post-punk bello solido, venato di dark e impreziosito di synth ma non estraneo a ritornelli accattivanti e a ritmi reminiscenti del Britpop come del punk-funk Nato come oscuro progetto techno col nome di Captain Fufanu, il sodalizio tra Kaktus (figlio di Einar Örn dei Sugarcubes e tecnico/trombettista per Damon Albarn) e Guðlaugur detto Gulli è evoluto naturalmente in una band il cui guitar sound doveva per forza richiedere un batterista umano: il duo diventa un trio con Erling Bang e perde un pezzo di nome. Dopo un ep e un primo album - "Few More Days to Go"- uscito a fine 2015, i FUFANU battono il ferro finché è caldo e già dopo l'estate presentano "Sports", title-track dell'album appena pubblicato e prodotto da Nick Zinner degli Yeah Yeah Yeahs. Il suono grezzo dell'inizio è più pulito, la ritmica e gli inserti elettronici precisi ed efficaci, le chitarre serrate. Echi di Joy Divisio n e Krautrock per storie a volte cupe e a volte ordinarie in una città come Reykjavik che alla fine è grande come Ferrara :) Insomma qui a MIGHTY FM "Sports" (dalla BMX all'atletica) va in heavy rotation a volume sostenuto da giorni e giorni fornendo la colonna sonora ideale per uscire dal letargo invernale. Con DIIV, Preoccupations, Colder, Damon Albarn, Captain Fufanu, Ghostigital, The Velvet Underground, Django Django e Killing Joke. Un ringraziamento speciale a Ja.La Media Activities.