martedì 20 dicembre 2016

MIGHTY FM 8x08 - The Mighty Pitchfork Best Songs of 2016 - SECONDA PARTE


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST

MIGHTY FM presenta la seconda parte dello speciale che, partendo dalla classifica annuale dell'autorevole Pitchfork Media, racconta le canzoni che più ci hanno appassionato, interessato o semplicemente incuriosito. Certo, dopo una prima puntata interlocutoria adesso arrivano i pezzi grossi, così grossi che non stanno neanche in un'ora e mezza! Ripartiremo dalla 46ma posizione fino ad arrivare alla prima, direte voi...e invece no, non solo non ascolteremo la number one secondo Pitchfork ma ci permetteremo anche di cambiare l'ordine delle posizioni più alte per crearne uno tutto nostro. Con Angel Olsen, ANOHNI, Beyoncé, Blood Orange, Bon Iver, Car Seat Headrest, David Bowie, Frank Ocean, Hamilton Leithauser + Rostam, Jenny Hval, Jessy Lanza, Joey Purp, Kanye West, Kevin Morby, Leonard Cohen, Mitski, Nick Cave & The Bad Seeds, Radiohead, Solange e Weyes Blood.

giovedì 15 dicembre 2016

MIGHTY FM 8x07 - The Mighty Pitchfork Best Songs of 2016 - PRIMA PARTE


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Alla vigilia del nuovo anno è abitudine fare bilanci di tutti i tipi: noi a MIGHTY FM facciamo il riassunto delle migliori canzoni dell'anno 'liberamente tratto' dalla classifica stilata da Pitchfork, sito di informazione e critica musicale che in quanto tale si autodefinisce "la voce più fidata della musica" o una cosa del genere...un po' come la Settimana Enigmistica si definisce "la rivista che vanta innumerevoli tentativi di imitazione" ecco. Chi conosce MIGHTY FM sa che c'è un rapporto di amore-odio tra la nostra trasmissione e Pitchfork: pur attingendo ad essa per notizie e recensioni, per conoscere le ultime uscite ed allargare i nostri orizzonti, le imputiamo però un eccessivo "americacentrismo". La cosa in sé è assolutamente legittima ma diventa un limite insuperabile nel momento in cui Pitchfork si propone come il media musicale più autorevole in assoluto. Detto ciò, noi come al solito ascoltiamo con curiosità ciò che non conosciamo estrapolando ciò che più ci piace e quest'anno i pezzi interessanti sono così numerosi da dover fare addirittura due puntate! Inizieremo dunque giovedì 15 alle 18 per finire la nostra carrellata martedì 20 alle 20.30 (così poi siamo a posto per le repliche natalizie ;)).

martedì 29 novembre 2016

MIGHTY FM 8x06 - MEXEFEST 2016, LISBOA


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Portogallo paese del nostro cuore e paese pieno di musica. Non è un cliché, un luogo comune: nonostante la popolazione e l'estensione modeste, la nazione lusitana trabocca di musicisti e artisti in generale e la fruizione della musica è un'attività popolare generalizzata e soprattutto intergenerazionale. A partire dall'accessibilità dei prezzi dei festival - spesso preferiti come alternativa alle ferie/vacanze più costose - la tradizione festivaliera copre ogni stagione e genere. Come diciamo spesso a MIGHTY FM, quello che per noi è 'alternativo' o di nicchia qui (perché qui siamo in questo momento) aggrada ai più, l'età media è significativamente più alta e - soprattutto ai grandi eventi estivi - non è affatto raro vedere gruppi familiari composti da coppie attempate con figli accasati e nipoti in carrozzina. Detto ciò passiamo a dire che la Vodafone in Portogallo (anche attraverso una stazione radio, Vodafone FM, la cui programmazione musicale è molto simile a quella di Radio Kairos ;)), sponsorizza due grandi eventi musicali: lo storico festival di Ferragosto a Paredes de Coura, nel nord del paese e da qualche anno il Mexefest, eminentemente autunnale ed urbano a Lisbona. Il concetto è muoversi (dal verbo mexer) da un luogo all'altro lungo l'asse di Avenida da Liberdade che congiunge il grande parco Eduardo VII in collina con la Baixa verso il fiume Tejo o Tago che dir si voglia. E i luoghi in questione sono simboli della vita culturale della città (il cinema São Jorge, il Teatro Tivoli, il Coliseu dos Recreios ecc.) e spazi adibiti a sale concerto come la meravigliosa sala ottocentesca della Sociedade de Geografia, il garage dell'ente che gestisce le risorse idriche o - particolarmente suggestiva - l'area esterna della stazione di Rossio. E per non stare neanche un momento senza musica, band e dj si esibiscono anche sul bus navetta che corre lungo il suddetto asse o in altre piazze adiacenti. L'edizione 2016 si è svolta il 25-26 novembre scorso e la playlist che MIGHTY FM propone a posteriori condensa quello che abbiamo visto e che più ci è piaciuto, ecco. Con The Invisible, Baio, Ganso, NAO, Sunflower Beans, Jagwar Ma, Meg Baird, Gallant, Kevin Morby, Elza Soares, Whitney, Octa Push e Branko.

giovedì 17 novembre 2016

MIGHTY FM 8x05 - HIS CLANCYNESS "isolation culture"


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
E' con estremo piacere ed un po' di soggezione che MIGHTY FM dedica la sua ultima monografia a HIS CLANCYNESS, uno dei migliori prodotti d'esportazione di Bologna, mortadella e tortellini esclusi. Ma se le coordinate geografiche sono emiliane quelle anagrafiche e musicali toccano le sponde canadesi (e lo sciroppo d'acero, per mantenere i paragoni gastronimici) perché l'input principale - intuibile anche dal nome della band - viene da Jonathan Clancy, musicista puro. Sì perché negli ultimi 15 anni Jonathan non ha mai smesso di suonare, scrivere testi, comporre musica, andare in tour, e sfornare dischi attraverso tre incarnazioni: Settlefish, A Classic Education e His Clancyness. Iniziato infatti come progetto solista durante l'attività di A Classic Education, Sua Clancytà o Clancytudine si è trasformato presto in un quartetto che nella sua forma attuale e speriamo definitiva è una vera macchina da guerriglia indierock'n'roll. "Isolation Culture" arriva dopo l'ottimo "Vicious" del 2013 in cui era già contenuta tutta l'esperienza passata e i molteplici influssi della musica "alternativa" degli ultimi 50 anni, da Bowie e Reed fino alle scene indie di Brooklyn e Toronto, il tutto amalgamato dalla innata capacità di JC di fare canzoni, abbiano esse un tono punk, garage, psichedelico, new wave, motorik, glam o anche twee. Insieme a Giulia Mazza (già A Classic Education, autrice di foto e artwork della band), Jacopo Beta Borazzo (già Disco Drive) e Nico Pasquini (Buzz Aldrin, Stromboli pasando per Fake Samoa), Clancy ci presenta un lavoro che contiene tutte le influenze note distillate in un suono ormai riconoscibile come proprio, quasi un concept album sulle modalità di interagire contemporanee, sull'essere costantemente connessi ma in fondo soli nella fruizione degli innumerevoli stimoli che ci bombardano, sia di contenuto culturale che meramente commerciale. Ecco. E con lo stesso spirito con cui His Clancyness chiamò altre band amiche sul palco del Locomotiv nel 2014, a MIGHTY FM vogliamo fare una piccola celebrazione della buona musica che nasce dalle nostre parti affiancando agli ovvi Settlefish e A Classic Education, Giardini di Mirò, GIUNGLA, Stromboli, Hallelujah! e Melampus, più Broken Social Scene, Kurt Vile, Hookworms, Deerhunter e Swell Maps!

giovedì 27 ottobre 2016

MIGHTY FM 8x04 - CLUB to CLUB FESTIVAL 16, TORINO


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST

E' con grande entusiasmo e anticipazione che MIGHTY FM si proietta a Torino per parlare e soprattutto ascoltare gran parte degli artisti della 16ma edizione di Club to Club, punta di diamante dei festival italiani dedicati alle nuove frontiere della musica elettronica, tra scene emergenti e avanguardie passate e presenti senza dimenticare le mutazioni del pop contemporaneo. Da mercoledì 2 a domenica 6 novembre Club to Club occuperà spazi gloriosi con la grande inaugurazione presso la reggia sabauda di Venarìa, spazi post-industriali come quelli di Lingotto Fiere e spazi urbani come il quartiere multietnico e centro pulsante della nightlife torinese San Salvario. Una linea artistica radicale e futuristica rappresentata da artisti che espandono e scardinano i confini dei generi musicali - se ancora ha senso parlare di generi se non come vago punto di partenza - catapultandosi oltre e gettando le basi per altri e sorprendenti sviluppi. A nomi storici come Swans, Autechre e Dj Shadow si affiancheranno agitator* rivoluzionar* come Arca e Elysia Crampton, nomi emergenti di nuove subculture musicali dalla Svezia al Sudafrica, esibizioni speciali come quelle di Arto Lindsay e Junun con (anche) Jonny Greenwood. Presente il contingente canadese con Daphni, Junior Boys e Jessy Lanza, quello britannico coi portabandiera Jon Hopkins e Andy Stott seguiti dalle nuove leve Powell, Koreless e Mura Masa senza dimenticare il drappello italiano con Populous, Jolly Mare, Ghali e Nan Kolè. Inserita nell'ambito di Contemporary Art Torino+Piemonte - la fiera Artissima si terrà all'Oval, proprio dietro a Lingotto Fiere - Club to Club proporrà per il terzo anno il ciclo di incontri, workshop e proiezioni di Absolut Symposium e il bloc party domenicale curato da Warp Records. Cercando sempre di essere massimalist* come solo MIGHTY FM sa essere, oltre a quasi tutti i summenzionati ascolteremo Anna Von Hausswolff, Nick Murphy (ex Chet Faker), Fatima Yamaha, Toxe, Amnesia Scanner, Lafawndah, Forest Swords, Tim Hecker, M.E.S.H., Gaika, Tim Hecker, DJ LAG, One Circle e L-VIS 1990...BOOM! www.clubtoclub.it

giovedì 20 ottobre 2016

MIGHTY FM 8x03 - a PETER MURPHY tribute


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Chi non ricorda la lunga sequenza iniziale di The Hunger, monopolizzata dalle movenze animalesche e dallo sguardo ipnotizzante di Peter Murphy? Quasi 40 anni sono passati da quando venne convinto quasi a forza ad entrare nei Bauhaus e quindi nella storia delle subculture giovanili di fine '900, o meglio e a pieno titolo, nella storia della musica e del costume. Un flusso di produzione costante, dal primo progetto post-Bauhaus con Mick Karn ai suoi molteplici lavori solisti succedutisi con (relativa) regolarità fino all'ultimo album, "Lion", del 2014. "Padrino del Goth", il physique du rôle perfetto della creatura notturna, inquietante, vampiresca: dal summenzionato film al cameo in "Twilight - Eclpise", nonché modello per il Corvo dell'omonimo fumetto. Peter Murphy, concentrato di carisma e mistero, ha convertito progressivamente l'aura 'maledetta' dell'inizio in quella da moderno sciamano. Ma la notizia fondamentale e la ragione di questo percorso lungo il viale della memoria è che Peter Murphy comes to town e forse mai avremmo pensato di poterlo vedere così da vicino nella data bolognese del suo 'Stripped' tour, un'esibizione semi-acustica che ripercorre la sua carriera. Un evento che merita quindi una puntata tributo di MIGHTY FM, prima nel suo genere. Quando, dove? Mercoledì 26 ottobre @ LOCOMOTIV CLUB Bologna ma prima su Radio Kairos ;) Con Bauhaus, Dalis Car, Japan, This Mortal Coil, Dead Can Dance, Nine Inch Nails, Cult, David Bowie e...Duran Duran.